home > La sicurezza stradale>Esercizio e tecnologie > SONNOLENZA AL VOLANTE: LA PORTATA DEL FENOMENO

SONNOLENZA AL VOLANTE: LA PORTATA DEL FENOMENO

di Annie Canel – ASFA

Autostradafacendo pubblica una serie d’articoli sulla sonnolenza al volante tratta dal manuale “Somnolence au volant” pubblicato da ASFA, l’associazione francese delle autostrade

Lo studio scientifico, condotto dal Professor Philip Pierre e da ASFA, è il primo a concentrarsi sul rischio di sonnolenza, dei “quasi incidenti” e sugli incidenti reali di un campione di autisti francesi.

Lo studio ha dimostrato che, durante lo scorso anno:

• il 47 % dei conducenti intervistati soffriva di sonnolenza durante la guida notturna;

• il 28% ha avuto almeno un episodio di grave sonnolenza al volante (dovendosi quindi fermare). La sonnolenza acuta aumenta il rischio di incidenti;

• l’11 % ha avuto almeno un “quasi” incidente con uscita di strada o sbandata;

• il 5,8% ha avuto un vero e proprio incidente Estrapolando queste cifre a tutta la popolazione francese patentata (30 milioni), si stima che la sonnolenza alla guida può essere all’origine di circa 90.000 incidenti ogni anno, il che rappresenta un notevole onere finanziario per la società francese.

SONNOLENZA LA PORTATA DEL FENOMENO

 

“Quasi incidente”: l’incidenza rilevata

Un “quasi incidente è un incidente evitato all’ultimo”. Lo studio ha identificato la portata di questo fenomeno in autostrada . 1,5 milioni di autisti affrontano ogni anno  un “quasi incidente ” , mettendo a repentaglio la loro sicurezza e quella degli altri . I ” quasi incidenti ” causati dalla sonnolenza sono precursori pericolosi per gli incidenti reali.

Tutte le tratte coinvolte

I ” quasi incidenti ” dovuti a sonnolenza si verificano soprattutto

– sulle autostrade (77,6 %),

– nel corso di un lungo viaggio (63,8 %)

I quasi incidenti avengono più spesso di notte (40,9 %) rispetto a viaggi lunghi (29,4 %). Incidenti dovuti alla sonnolenza si verificano più frequentemente in città (53,8 %) durante i viaggi brevi (84,6 %) e durante viaggi lunghi (84,6 %).

Soggetti più minacciati

Sono le persone dai 18 ai 30 anni ed i professionisti.

Segni premonitori

Per ogni “quasi incidente  ed incidente vero e proprio c’è stato almeno un episodio di sonnolenza acuta al volante e casi di ansia – depressione.

Ultimi articoli

28 novembre 2022

28/11/2022
di antonio.antonelli@gmail.com

L questo ha dimensione standard orem ips solo bold um dolor sit amet, conse solo sottolineato ctetur adipiscing elit, sed… Leggi >>

28/11/2022
di antonio.antonelli@gmail.com

‘Sulla necessità di procedere alla firma di ordinanze per l’abbattimento di case (grassetto prima e sottolineato dopo) abusive, soprattutto quelle… Leggi >>

Prova editor classico 02

25/11/2022
di claudio.gombi@sina.co.it

SINA, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Milano, invita alla formazione aziendale (Formazione a distanza sincrona) organizzata attraverso due… Leggi >>

Prova Gutemberg 01

25/11/2022
di claudio.gombi@sina.co.it

SINA, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Milano, invita alla formazione aziendale (Formazione a distanza sincrona) organizzata attraverso due… Leggi >>

“Se ci imbattiamo in un incidente”: la Polizia di Stato ed Autostradafacendo sostengono l’iniziativa di Fraternità della Strada – Mondo X

31/08/2020
di Simonetta Sanasi - SINA

La locandina “Come comportarsi se ci imbattiamo in un incidente”, così ben curata graficamente da Gigi Vitale e Barbara Raffelli… Leggi >>

Sommario

Vedi tutti gli articoli >>